Home chi siamo contatti calendario manuale

Manuale

Differenze fa i printipali linguaggi

LinguaggioDove agisceVisibile all'utente
HTMLè il linguaggio che il broswer interpreta e mostra.
una volta inviato dal server si deposita nell pc dell'utente (cache)
SI
CSSLinguaggio per definire lo stile dei tag.
Si può usare in file esterno .css, dentro la pagina nel tag < style>< /style> o dentro il tag con l'attributo style=".."
SI
JAVASCRIPTpermette di agire sulla pagina già arrivata e mostrata dal browser e sui sui tag html considerati come oggettiSI
PHPViene letto ed eseguito dal server web che poi manda al browser solo i suoi output indicati con echo
il codice non è quindi accessibile visto che è stato eseguito prima a monte
per questa ragione una volta che la pagina è stata inviata dal server non si può fare nulla in php
NO
ASPCome PHP solo proprietario di Microsoft e con una sintassi diversaNO
MYSQLLinguaggio di comunicazione con un server di database MYSQL
si combina ottimamente con PHP per scrivere e leggere dal database
NO

Tag HTML struttura

aperturaclasse e ideventuale style inlineeventuali attributifine attribcontenuto da mostrarechiusura
< divclass="btnstandard" id="btnvai"style="text-align:center; font-size:12px; ecc"rel="mioriferimento1" lang="ita" group="utenti" ecc > Ciao come stai
oppure un altro tag intero
< / div>
ci serve per recuperare lo stile dal css:
.btnstandard {...} / #btnvai {..}
se specificato vale solo per questo tag
se non specificato lo prende dal css
indicano proprietà peculiari del tag esempi:
href=".." percorso link, src=".." percorso immagine, rel=".." un dato nostro da personalizzare
tutto quello che si mette qui è quello che appare
ma se si mette un altro tag apparirà la parete del contenuto dell'altro tag ovviamente

Fogli di stile esterni css

Classe o id a cui applicareStile da applicare
.btnstandard (per le classi)
#btnvai (per gli id)
div , a , table , img ecc (superclassi)
{ stile1:valore; stile2:valore; stile3:valore ecc ecc }
si applica a tutti i tag del sito con class="btnstandard" o id="btnvai"
se è una superclasse si applica a tutti i tag indicati
stessa sintassi dello style="" inline che si può mettere direttamente dentro ogni tag
ma mettendolo qui sul css vale sempre

Tag più usati (fra [ ] elem facoltativi )

NomeUsostruttura
< head> intestazione
contiene le informazioni sul documento html
< head [link esterni a css, metatag, < style > di pagina specifico, < script codice javascript, ecc] >
NON MOSTRA NULLA< /head >
< body> contenitore principlale dei tag della pagina
grandezza 100% della finestra del browser
< body [id=".. class=".." ecc attributi o stile inline] > vari tag e testi< /body >
< div>contenitore generico in genere di altri tag
si usa spesso per impaginare.
Come default prende tutto il flow (flusso orizzontale) e si dimensiona in base al suo contenuto trasse se diversamente indicato in style o css
< div [id="..", class=".." ecc attributi o stile inline] > contenuto mostrato < /div >
< a> collegamento ipertestuale
la scritta cliccabile è la parte del contenuto fra apertura e chiusura
< a href="paginadestinazione" [id=".. class=".." ecc attributi o stile inline] > contenuto mostrato< /a >
< table> tabella come excels
lsi usa per impaginare e incolonnare
inizio riga < tr >
inizio cella < td >(o < th >)
contenbuto da mostrare
fine cella < /td >
[x altre celle in orizzontale]
fine riga < /tr >
il tutto per ogni riga (detta row)

[altre eventuali righe stessa struttura
chiusura < / table >
ovviamente ogni tr o td o th può avere i suoi attributi di id, class ecc
< img> immagine < img src="filedamostrare" [id=".. class=".." ecc attributi o stile inline] / >
questo tag si autochiude ossia non è necessario chiuderlo con < /img >
< p> paragrafo < p [id=".. class=".." ecc attributi o stile inline] > contenuto mostrato< /p >

Inviare valori (variabili) fra le pagine

MetodoSintassi invioSintassi ricezione
GET le variabili GET si inviano direttamente nel link e possono avere una dim massima di 250 caratteri:
sintassi: si inizia con ? e quindi l'elenco delle variabili separate da & nella forma: nomevariabile=valore
esempio di invio di nome e cognome alla pagina contatti.php
< a href="contatti.php?nome=giovanni&cognome=ferrauto">Invia Variabili< / a>
si riceveranno nella pagina contatti.php con php in un array $_GET
le recupero quindi cosi: (in php) $_GET[nome] e $_GET[cognome] e le uso come mi servono
(le scrivo con echo $_GET[nome] ecc se voglio visualizzare tutto l'array faccio print_rf($_GET]
POST si inviano all'interno del tag contenitore FORM che indica dove mandarle: < form action="contatti.php" method="post">
ogni variabile e contenuta in un tag input e si valorizza quando ci scriviamo dentro (compilazione da utente)
< input name="nome" value="" /> che in html appare cosi: (si autochiude)
ogni tag input una variabile tutti quelli che si vuole
per inviare il form: < input type="submit" value="Invia" /> che in html appare cosi:
dopo tutti i campi di imput di DEVE chiudere il form: < / form>
si riceveranno nella pagina contatti.php con php in un array $_POST
le recupero quindi cosi: (in php) $_POST[nome] e $_POST[cognome] e le uso come mi servono
(le scrivo con echo $_POST[nome] ecc se voglio visualizzare tutto l'array faccio print_rf($_POST]

Istruzioni più comuni PHP Ogni istruzione termina con punto e virgola ;

FunzioneCosa faSintassi
< ?Inizia il codice php (scritto senza spazi fra < e ?)alla fine per proseguire con hmtl chiudere con ?>
$miavariabAssegna il nome ad una variabile
no spazi, no accenti, no numeri all'inizio
esempio $miavariab="ciccio";
può anche contenere un'altra variabile o un misto fra variabili e stringa es: $saluto="Buonasera $_GET[cognome]";
ovviamente non scrive nulla tiene solo in memoria per quando serve scrivere con echo
echoScrive sulla pagina html • per scrivere una valore fisso (stringa) si deve racchiudere fra virgolette esempio: echo "bla bla";
• per scrivere una variabile non servono le virgolette: ogni variabile inizia sempre con $ e non può contenere spazi es. echo $miavariabile;
• è possibile scrivere strina e variabili nella stessa istruzione. in questo caso usare le virgolette (la variabile vale anche dentro) es: echo "Buonasera $_GET[cognome]";
print_rf()Visualizza la struttura dell'array indicato nella parentesi questa è una mia versione modificata della funzione originale php print_r() che però non formatta graficamente l'array
{ racchiude più istruzioni e si chiude con } es: for($x=0;$x<10; $x++) {
echo "$x < br />";
echo "ho appena scritto $x < br />";
echo ($x*1205);
}

* indica moltiplicazione, < br/> (senza spazi) è html e indica a capo semplice
se non avessi usato { } il ciclo for avrebbe eseguito solo la prima istruzione (la riga appena successiva)

Condizioni

FunzioneCosa faSintassi
ifvaluta se la condizione indicata fra le parentesi è vera o falsa e agisce di conseguenza if{$cognome=="Maccarrone")
echo "Ciao Andrea";

quindi fa echo solo se la variabile indicata è uguale a Maccarrone
da notare l'uso di == che significa comparazione fra due valori mentre = si usa per assegnare un valore
operatori di if sono: == (uguale) >(maggiore) | <(minore) <>(diverso) if(! (è come diverso)
ovviamente anche per if si possono dare più istruzioni dentro le { }
if
else
se la condizione è vera fa la prima cosa successiva se falsa fa quello indicato dolo else (altrimenti in inglese) if($nome=="Andrea") echo "Ciao come stai Andrea";
else echo "Non ci conosciamo";
switch()Valuta varie possibilità della variabile messa in parentesi switch($cognome) {

case "Maccarrone":
echo "Ciao Andrea";
break;

case "Ferrauto":
echo "Ciao Giovanni";
break;

case "Ursino":
echo "Ciao Chiara";
break;
}

da notare il break dopo ogni caso
se $cognome non rientra in nessuno dei casi non fa nulla

Cicli

FunzioneCosa faSintassi
forItera l'istruzione (o le istruzioni se dentro { } per come indicato for($x=0; $x<50; $x++) echo "Conto $x < br/>";
Attenzione perché può generare loop infiniti! es loop infinito che blocca il pc:
for($x=1; $x>0; $x++) echo "Non mi fermerò mai perché $x sarà sempre maggiore di 0!!";
whilemolto simile a for solo che non conta valuta semplicemente che la condizione sia vera e finisce quando non lo è $indirizzi = fopen('indirizzario.txt', 'r')) {
while (!feof($indirizzi))
{
$line = fgets($indirizzi);
echo $line; }
fclose($indirizzi);
esempio di lettura da un file (!feof($indirizzi) significa sin quando non sono alla fine del file)
Attenzione perché può generare loop infiniti!
foreach($mioarray as $valore)Legge a turno tutti gli elementi dell array indicato al posto di $mioarray e mette il suo valore su $valore (nomi variabili come si vuole) foreach($_GET as $valore) echo "il valore di questo elemento è: $valore < br>";
potrebbe usarsi per mettere tutti i risultati di un database in tabella

Javascript

Dove si metteDa dove si invocaesempio
si mette dente nella pagina fra i tag < script> ... < /script>
è possibile anche mettero su un file esterno e collegarlo alla pagina cosi: < script src='miocodice.js'> < / script>
Si può invocare (far partire) solo dagli oggetti della pagina ossia dagli eventi generabili dall'interazione con questi:
EVENTI PIU' COMUNI
• onclick (quando clicchi su qualcosa)
• onchange (quando cambia qualcosa come un testo in un campo)
• onmouseover (quando passa sopra il mouse)
• onblur (quando un elemento perde il focus [l'evidenziazione])
esempio di chiamata alla funzione di nome salutami al click su un div
< div onclick="salutami()">Clicca qui per salutare< /div>